Responsabile:
Segreteria:


Prof. Alessandro MARTINI
Tel. 0532/236.429    FAX: 0532/236.887
email:mma@dns.unife.it


Attività Clinica



       L'unità operativa di Audiologia si occupa della diagnostica e della terapia delle patologie dell'orecchio esterno, medio e interno, dei disturbi dell'udito nell'infanzia e nell'adulto e delle turbe dell'equilibrio.
       L'attività chirurgica dell'Audiologia comprende il trattamento delle patologie dell'orecchio medio ( otiti croniche, otosclerosi), delle sordità di grado medio-grave (protesi impiantabili) e delle sordità profonde (impianto cocleare).
       Linee guida per il medico di base e/o il paziente nell' individuazione della migliore tipologia di accesso all'audiologia:

  • Visita audiologica standard: dedicata a persone di età superiore ai tre anni e in grado di collaborare attivamente alle metodiche di esame; comprende l'esame obiettivo dell'orecchio, l'esame audiometrico e l'esame impedenzometrico. Fornisce una diagnosi di primo livello della sordità e delle malattie dell'orecchio.

  • Visita audiologica con studio dei potenziali evocati uditivi nell'adulto (ABR): studia la funzionalità delle vie nervose retrococleari nella diagnostica delle patologie del nervo acustico e del tronco-encefalico, con metodiche non invasive, durata 15 min.

  • Visita audiologica e esame vestibolare: studio della funzionalità vestibolare in pazienti vertiginosi o con turbe dell'equilibrio, comprendente esame clinico e registrazione oculografica (movimenti oculari e nistagmo indotto).

  • Visita audiologica nel bambino in età precoce: nel sospetto di ipoacusia infantile (< 3 anni di età) la diagnosi audiologica viene effettuata mediante la registrazione dei potenziali evocati uditivi (ABR) per ricerca di soglia e delle otoemissioni acustiche.

  • Visita otochirurgica e medicazioni post-intervento: valutazione delle otiti medie croniche catarrali, purulente, colesteatomatose; indicazione del tipo d'intervento chirurgico (miringoplastica, timpanoplastica, mastoidectomia radicale, drenaggi trans-timpanici, miringotomia esplorativa, timpanocentesi), successive medicazioni dopo l'intervento e dopo la dimissione; chirurgia dell'otosclerosi (stapedoplastica) e successive medicazioni; impianto cocleare e successive medicazioni (v. rif. nelle pg. seguenti), protesi impiantabili e successive medicazioni. Microotoscopia: presso l'audiologia è possibile effettuare medicazioni al microscopio anche per i casi di otite esterna-media.

  • Visita foniatrica: valutazione delle turbe del linguaggio nelle persone affette da ipoacusia

Principali flussi diagnostici:



Terapia protesica della sordità nell'adulto e nel bambino di età superiore a 3 anni:

audiometria tonale, audiometria protesica e/o collaudo elettroacustico delle protesi: valutazione delle capacità uditive prescrizione e verifica della protesi acustica, richiesta di riparazione, sostituzione chiocciola, rinnovo della protesi, collaudi.

Elettrococleografia nell'adulto:

indicata nei casi di ipoacusia improvvisa, in sindromi di Meniére e, insieme al test al promontorio, come indagine di valutazione dei pazienti in previsione di impianto cocleare.

Sordità infantile ( 0 - 3 anni):

1) Valutazione dell'udito in bambini di età inferiore ai tre anni: il livello di soglia uditiva viene determinato con la registrazione dei potenziali evocati uditivi (ABR), metodica non invasiva, che nel bambino piccolo viene effettuata senza anestesia, durante sonno spontaneo; durata 15 minuti per orecchio.

2) Elettrococleografia: dedicata a bambini già sottoposti ad ABR, in casi di sordità profonda isolata o associata a disordini neurologici, e malformazioni craniche. Necessita di anestesia generale, sotto controllo della equipe anestesiologica, è modicamente invasivo e richiede un ricovero programmato di due giorni e una notte.

3) audiometria infantile e protesica con condizionamento: training per l'esecuzione dell'audiometria tonale a risposte comportamentali condizionate, mediante sedute successive di allenamento da svolgere in tre giornate consecutive (se il paziente abita fuori Ferrara ed è disponibile a un breve soggiorno nella città) oppure con 2 sedute alla settimana ( se il paziente risiede in località vicina all'ospedale S.Anna); Indicato in bambini fra 1 e 4 anni, per valutazioni dettagliate di soglia o di abilità uditive, e nell'adattamento di protesi acustiche

4) screening neonatale dei disordini uditivi: registrazione delle otoemissioni acustiche in tutti i nuovi nati della provincia di Ferrara, in assenza di fattori di rischio specifici per l'udito.

Impianto cocleare:



1) valutazione audiologica e foniatrica per il paziente candidato ad impianto cocleare

2) test al promontorio, nella preparazione all'impianto cocleare del paziente adulto

3) intervento chirurgico per l'applicazione della parte interna dell'impianto

4) attivazione della parte esterna dell'impianto e mappaggio

5) valutazione e rieducazione logopedica

Vertigine



Visita audiologica con studio della funzionalità vestibolare (ENG): studia i disordini dell'equilibrio; la metodica non è invasiva, richiede 1 ora per l'esecuzione, è necessario la collaborazione attiva del paziente e può provocare transitoria vertigine. Per questo è consigliabile che il paziente sia digiuno, sia accompagnato e non guidi l'auto per le ore successive all'esame.



Modalità Ambulatoriale



     Telefono Telefonica CUP Autogestita
Ambulatorio Audiologico 0532/236.429, 236.341 X   X
Ambulatorio Otoneurologico 0532/236.429, 236.341 X   X
Ambulatorio Foniatrico 0532/236.407 X   X
Ambulatorio Otochirurgia 0532/236.429, 236.341 X   X


•   Department   •    Attività Clinica     • Corsi di Specializazzione     • Corsi di Perfezionamento     • Invited Lectures and Seminars     • Scuole Tecniche     •  Main